Salta al contenuto

Stabilizzazione del contrafforte - Parte 1

Questa è la prima parte di una serie di quattro puntate sulla stabilizzazione dei veicoli passeggeri utilizzando la stabilizzazione a contrafforte. La prima parte tratta i criteri di selezione delle attrezzature e definisce la tecnica di stabilizzazione a 3 punti per i veicoli a riposo laterale. Il secondo segmento continuerà a trattare l'argomento della stabilizzazione dei veicoli a poggiata laterale in modo più specifico. Il terzo segmento introdurrà un metodo analitico per determinare le forze che possono essere esercitate dai componenti dell'equipaggiamento nella stabilizzazione a contrafforte di un veicolo passeggeri a poggiata laterale. Infine, il quarto segmento tratterà le tecniche di stabilizzazione del contrafforte di un veicolo passeggeri a tetto.

Stabilizzazione del contrafforte - Lato auto rossa

Un tipico veicolo passeggeri a guida laterale

La corretta stabilizzazione del veicolo sta rapidamente guadagnando attenzione. Ciò è dovuto a fattori quali il crescente riconoscimento della necessità di stabilizzare il paziente per evitare ulteriori lesioni. È anche dovuto alla maggiore consapevolezza da parte dei vigili del fuoco dei pericoli che un veicolo instabile comporta, in particolare con la costruzione di nuovi veicoli. La stabilizzazione è una pratica standard di base che la rende obbligatoria dal punto di vista legale. Questa discussione sulla stabilizzazione si concentra sui comuni veicoli passeggeri con poggiatesta laterale, tra cui automobili, furgoni, minivan, SUV e pickup. Tecniche simili possono essere applicate anche ad altri veicoli, tuttavia gli autocarri con rimorchio, i trattori agricoli e altri veicoli specializzati richiedono considerazioni che non sono trattate in questa sede.

Criteri di selezione delle apparecchiature

Il veicolo appoggiato lateralmente è instabile a causa dell'elevato centro di gravità rispetto all'impronta o all'area di contatto con il suolo. L'obiettivo di stabilizzare un veicolo appoggiato lateralmente è aumentare l'impronta effettiva del veicolo. Gli strumenti appositamente progettati per questo scopo entrano in contatto con il veicolo in prossimità del lato alto e si estendono verso il basso allontanandosi dal veicolo. Si tratta dei cosiddetti sistemi di stabilizzazione a contrafforte. Molto spesso si utilizzano varie lunghezze di pali di legno 4x4 come semplici puntelli. Sono disponibili anche prodotti commerciali che aiutano efficacemente la stabilizzazione dei veicoli. Si tratta di prodotti che vengono utilizzati insieme a pali di legno 4x4 e altri che incorporano tubi d'acciaio regolabili e cinghie a cricchetto. Altri prodotti utilizzati sono quelli per la puntellazione, impiegati nei settori di Criteri di selezione delle apparecchiaturecrollo di una trincea o di un edificio. Un prodotto unico nel suo genere, noto come Res-Q-JackTM Il sistema di stabilizzazione del veicolo incorpora un martinetto meccanico a vento laterale per la regolazione e il serraggio di precisione. La scelta del sistema di contrafforti da utilizzare dipende da diverse variabili. Tra queste, la facilità d'uso, la velocità di installazione, la resistenza, la versatilità del sistema, lo spazio disponibile per lo stoccaggio, il budget e l'applicazione prevista. Gli strumenti che ottengono un buon punteggio in queste categorie sono anche strumenti che sono adatti al paziente.

Il sistema utilizzato deve essere compatibile con le persone che lo utilizzano. Non deve compromettere la sicurezza dell'utente. Deve essere facilmente utilizzabile con l'equipaggiamento completo e i guanti. Considerate anche la facilità di assemblaggio dei pezzi. Quanto è necessario pensare? I perni di regolazione possono essere utilizzati con i guanti. Una piccola coppiglia può essere difficile da maneggiare con i guanti, in particolare con i guanti antincendio pesanti. Il design della base è direzionale e sono disponibili più opzioni di contenimento della base indipendentemente dalla direzione in cui è rivolta la base quando viene posizionata?

Il tempo di allestimento è fondamentale. La stabilizzazione iniziale, nell'ipotesi di un tipico veicolo a riposo laterale con danni da lievi a moderati, appoggiato su un terreno solido e pianeggiante, dovrebbe richiedere circa due minuti o meno. Se ci vuole molto più tempo, è possibile che non abbiate l'attrezzatura giusta o che abbiate bisogno di fare più pratica.

Gli strumenti di stabilizzazione che utilizziamo hanno lo scopo di mantenere il veicolo nella posizione in cui si trova quando arriviamo sulla scena. In altre parole, vogliamo che le nostre attrezzature di stabilizzazione contrastino i carichi che la squadra di soccorso pone sul veicolo e i carichi risultanti da un cambiamento nella composizione del veicolo mentre smontiamo le cose. Questo non richiede molto. Trovo interessante che molti dipartimenti acquistino attrezzature di puntellamento in grado di sostenere il Titanic a un prezzo astronomico, ma non acquistino attrezzature progettate per la stabilizzazione di veicoli passeggeri a una frazione del costo. La maggior parte ritiene che le costose attrezzature per il crollo degli edifici possano essere utilizzate anche per la stabilizzazione dei veicoli. Sicuramente sosterrà il veicolo, ma quanto tempo ci vorrà per l'allestimento? Per come la vedo io, se 99% delle vostre chiamate che richiedono un'attrezzatura di stabilizzazione sono MVA di veicoli passeggeri e le altre 1% delle vostre chiamate richiedono un'attrezzatura di puntellamento per crolli, il primo acquisto dovrebbe essere l'attrezzatura di stabilizzazione per veicoli passeggeri. Una volta ottenuta l'attrezzatura giusta per la maggior parte delle chiamate, si può acquistare la roba più grossa, se ce la si può permettere, o chiamare qualche vicino ricco per assistenza.

Tecnica di stabilizzazione a 3 puntiTecnica di stabilizzazione a 3 punti

Se si sceglie un dispositivo di stabilizzazione a contrafforte per un veicolo appoggiato lateralmente su un terreno pianeggiante, è necessario applicare un minimo di tre puntelli. Le condizioni del veicolo, il peso o altre circostanze possono richiedere l'uso di più di tre puntelli. Due puntelli dovrebbero essere posizionati su un lato del veicolo alle estremità opposte, mentre il terzo verrebbe posizionato sull'altro lato del veicolo tra i due per stabilizzare verticalmente e rotazionalmente il veicolo. Per i due puntelli posti sullo stesso lato del veicolo, preferisco orientarli in direzioni opposte, in modo da limitare il movimento del veicolo anche in orizzontale. Inoltre, posizionare cunei o simili nella parte anteriore e posteriore del veicolo su ciascun lato. Questo aumenta ulteriormente il contatto del veicolo con il terreno.

Tecnica di stabilizzazione a 3 puntiL'applicazione di un singolo cavalletto su ogni lato del veicolo è insufficiente. Supponiamo di posizionare un singolo cavalletto su ciascun lato del centro dell'abitacolo. Se si spinge sul veicolo in un punto molto vicino al cavalletto, l'auto dovrebbe risultare abbastanza stabile. Tuttavia, se si spinge nella parte anteriore del veicolo o in quella posteriore, è possibile che il veicolo ruoti abbastanza da far cadere i cavalletti. Inoltre, l'applicazione di due soli cavalletti sul lato meno stabile del veicolo è una pratica scorretta. Quando vengono applicati per la prima volta, tutto può sembrare a posto, ma, come vedremo in seguito, le proprietà fisiche del veicolo come struttura e i carichi che vi vengono applicati cambiano nel corso dell'estricazione. Se si trascura di applicare un terzo cavalletto sul lato opposto del veicolo, questo può rotolare verso quel lato o semplicemente oscillare abbastanza da allentare il fissaggio del cavalletto.

Tecnica di stabilizzazione a 3 puntiLa scelta del lato da utilizzare per il posizionamento dei due puntelli e del lato da utilizzare per il posizionamento del singolo puntello dipende dalla situazione, dai punti di acquisto disponibili, dalla versatilità dell'attrezzatura di stabilizzazione, dallo spazio di lavoro necessario e dalle preferenze della squadra di soccorso. Se possibile, posizionare un supporto alla base del montante "A" sul lato dell'abitacolo. Posizionare gli altri due supporti sul lato del sottoscocca del veicolo, assicurandosi di mantenere il singolo supporto sul lato dell'abitacolo tra questi due supporti. I vantaggi sono molteplici: meno attrezzature sul lato attivo del veicolo e più punti di acquisto disponibili sul lato del sottoscocca del veicolo. La rimozione del tetto non è ostacolata da questa tecnica. Il taglio sul montante "A" viene effettuato semplicemente sopra il punto di acquisto del cavalletto. Si noti che il singolo cavalletto non deve necessariamente essere centrato tra i due cavalletti opposti, ma deve solo rispettare il termine "tra", che può significare solo pochi centimetri di distanza da un cavalletto e qualche metro dall'altro. Considerate i due cavalletti come i pali della porta e il cavalletto singolo come la palla. L'obiettivo è far passare la palla tra i pali della porta, con il bersaglio al centro, ma un punteggio è un punteggio. In alternativa, si possono posizionare due cavalletti sul lato dell'abitacolo e un singolo cavalletto sul lato del sottoscocca.

Posizionare i supporti con un angolo compreso tra 50 e 70 gradi. I detriti possono ostacolare il posizionamento del cavalletto a 70 gradi esatti, quindi è meglio posizionarlo a 50 gradi. Non perdete tempo, fissatelo saldamente. Più avanti nella serie, verrà presentato un metodo per determinare le forze approssimative nei cavalletti in relazione all'angolo del cavalletto e a molte altre variabili.

Nel prossimo segmento parleremo dei raccordi di estremità del contrafforte, dei vincoli di base e dei vari accessori che contribuiscono al processo di stabilizzazione.

Se si desiderano ulteriori informazioni sulle attrezzature utilizzate in questo articolo, è possibile accedere al seguente sito web: www.cepcotool.com o scrivere a: Cepco Tool Company, Post Office Box 700, Spencer, NY 14883. © 2001, Cepco Tool Company.

Programmate oggi stesso la vostra dimostrazione gratuita!

State pensando di acquistare uno dei nostri puntoni di stabilizzazione e sollevamento per veicoli, facili da usare? Volete una dimostrazione prima di impegnarvi nell'acquisto?

Effettuare il login per visualizzare questo documento

Non avete un account? Fare clic per iscriversi

Avete dimenticato la password?
it_ITItalian
Scorri in cima